Indice del forum Orchidee in casa
Il Forum degli Orchibalconauti
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

acquisti orchidee su internet per corrispondenza

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove trovare quello che ci occorre
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Gen 16, 2018 5:03 pm    Oggetto: Ads

Top
rob62
Amico


Registrato: 03/08/11 16:55
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Dom Mar 25, 2012 8:47 am    Oggetto: acquisti orchidee su internet per corrispondenza Rispondi citando

L'anno scorso, dopo lungo "digiuno", sono stato preso da raptus orchidofilo e visto che da molti anni non mi sposto per le vacanze, ho deciso di investire in orchidee parte di quanto risparmiato in viaggi.
Dopo averne acquistate alcune presso un vivaio abbastanza vicino a casa, ho pensato di completare il giro con acquisti via internet; ho cercato un po' in rete le esperienze passate, e ho trovato poche informazioni e a volte contraddittorie.

Vorrei quindi lasciare traccia nella mia esperienza affinché possa servire a qualcun altro sia se vuol fare acquisti, sia se magari vuol fare una relazione analoga.

Ho pensato di suddividere gli acquisti in diverse rate, anche se mi sono mosso un po' tardi, cioè nella seconda metà di giugno- inizio luglio, quando il clima non è il migliore per le spedizioni (d'altronde i raptus non sono prevedibili).

Il primo acquisto l'ho fatto presso Nardotto, presso il quale ho preso un P. Lawrenceanum, tre P. Rotschildianum e un P. Kolopakingii; inoltre, visti i prezzi molto competitivi, ho comprato anche sette fra Cattleye e Brassolaeliocattleye,

Il sito è semplice ma chiaro, basta inserire nella ricerca il genere ed escono tutti gli esemplari disponibili, mentre la suddivisione presente per le varie categorie è meno chiara; ad esempio per i Paphio sono presenti solo due specie nella categoria, perché sono quasi tutti invece inseriti nella categoria "specie botaniche", che raccoglie la gran parte di tutte le specie offerte con oltre 20 pagine del catalogo. Però se si cerca Paphio nel "cerca" escono tutti insieme.

Il pagamento si può fare anche con la post-e-pay, oltre che con bonifico bancario.

Le richieste di informazioni vengono evase sollecitamente.

I prezzi sono decisamente contenuti in modo da permettere acquisti più numerosi; evidentemente non si può pretendere che le piante siano di dimensioni paragonabili a quelle dei vivai specializzati.

Viene data documentazione completa degli acquisti: fattura e distinta piante Cites.

Unico punto debole potrebbe essere l'utilizzo del corriere SDA, che, essendo il più economico, può comportare dei problemi. Nel mio caso ho dovuto sollecitare più volte il corriere, il cui incaricato non aveva consegnato il pacco e aveva dichiarato al loro magazzino che il destinatario era "chiuso per riposo settimanale" (ho fatto inviare tutti i pacchi ad un ufficio proprio per essere certo che i pacchi arrivassero nei giorni feriali, quindi semplicemente non l'aveva consegnato o era arrivato in orari di chiusura).

Le piante erano ben imballate; rinvasandole hanno evidenziato ottime radici, in particolare i P. Rotschildianum, che purtroppo hanno preso il giorno dopo l'apsrtura della scatola - probabilmente per lo sbalzo di clima - un'infezione su alcune foglie che sono però riuscito a bloccare senza danni recidendo la parte infetta;

Ecco le piante subito dopo il rinvaso:

Cattleye

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Paphio Rothsc. e Lawrenc.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Paphio Kolop.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Mentre il P. Rotschildianum e un P. Kolopakingii sono dati ad almeno 2-3 anni dalla fioritura (ovviamente in condizioni ottimali di serra, quindi non mi aspetto nulla per almeno cinque), le altre sono state date tutta a "forza fiore", cioè con fioritura entro 12 mesi.
In effetti nei tre mesi successivi sono fiorite quattro delle sette Cattleye e BLC; una ha fatto una spata vuota (recidiva, perché ce n'era un'altra dell'anno prima) e due non sono fiorite, facendo solo una nuova robusta foglia. A parte il fatto che le ultime tre sono ancora in tempo a fiorire la prossima estate per essere sempre classificate "forza fiore", già la crescita e le fioriture avvenute rendono l'acquisto pienamente soddisfacente.
Il Lawrenceanum ha impiegato un po' ad ambientarsi ma credo che quasi certamente fiorirà quest'anno.

A ottobre i Paphio erano cresciuti tutti bene, come risulta dalle foto. Anche Cattleye & C. erano in salute (adesso che siamo a fine inverno... assai meno, però le incoraggio ogni giorno a resistere ancora qualche settimana :-).


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Dopo aver chiesto ad alcuni vivaisti italiani che vendono via internet se avevano un Paphio Sanderianum, ho cercato all'estero e l'unico che dichiarava di averne uno che avrebbe dovuto fiorire entro un paio d'anni (al che ho calcolato almeno cinque anni fuori da una serra) ed aveva la pianta disponibile era Wolfram Tonn, un vivaista ben conosciuto anche in Italia, tanto che si è meritato la definizione di gioiellere delle orchidee per la qualità (e di conseguenza i relativi prezzi). Anche un altro appassionato cui avevo accennato l'idea di un acquisto da Tonn mi ha chiesto di fare un acquisto per due Oncidium.
Il prezzo del Sanderianum era di 140 euro e visto che non trovavo da nessuna parte una pianta adulta (e che sicuramente se avessi aspettato alla stagione successiva - ero già in ritardo per la stagione in corso - sarei rinsavito e non l'avrei più presa) ho deciso di procedere con l'acquisto, giustificandolo in coscienza come ... investimento a lungo termine. Ho ordinato anche un Paphio Sukhakulii.

Il sito è un po' limitato, e non accetta il pagamento con post-epay o simili, ma solo con bonifico, quindi i tempi si allungano un po' e c'è maggior rischio di sbagliare nel pagamento.

La spedizione avviene con corriere DPD e con Bartolini per la parte di consegna italiana, che si è dimostrato veloce: in due giorni è arrivato tutto.

Questo è quanto ricevuto e siamo rimasti un po' delusi.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Dal punto di vista "documentale" nel pacco non c'era niente, né un elenco, né una ricevuta; essendo piante Cites, anche se non è più necessaria una certificazione ufficiale nella UE, uno straccio di carta intestata da cui desumere che era stata acquistata regolarmente sarebbe stata comunque a mio parere necessaria; così mi sono dovuto stampare il carteggio per e-mail e ritagliare dal pacco l'etichetta che si riscontrava con gli estremi indicati nella mail in cui si specificava l'avvenuto invio.

Per quanto riguarda le piante, mi è stato detto da persona esperta che effettivamente se ben tenuto il Sanderianum in un paio d'anni avrebbe potuto anche fiorire; però non credo che questa pianta sarebbe stata portata in vendita alle mostre perché aveva avuto evidenti problemi di crescita, infatti la penultima foglia si era fermata a metà con la crescita ed era poi partita con una nuova; può darsi che sia corrispondente al prezzo, però se l'avessi vista di certo non l'avrei presa.
Il Sukhakhulii come vedete ha avuto probabilmente storia analoga; ha delle foglie di base molto belle, ma poi delle foglie interne molto più piccole, anche qui come se avesse avuto una stasi nella crescita, per poi ripartire con un getto più esile.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Alla fine però quasi a ottobre è fiorito. Il Sanderianum è cresciuto di circa 3 centimetri


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Per gli Oncidium, io non sono esperto; uno mi sembrava molto ben messo, con due bei getti in arrivo, l'altro aveva un getto molto esile e anche l'altro acquirente, cui li ho dati, non è rimasto molto soddisfatto; mi ha appena confermato che quello malmesso rischia di schiattare, mentre l'altro ha avuto un bello sviluppo.

Il signor Tonn è stato sempre molto cortese nel rispondere (fra l'altro mi ha consigliato per il Sanderianum di qualche frammento di guscio d'uova sulla superficie del substrato, battendo legermente per farli scendere, ma in sintesi credo che sia meglio comprare le orchidee da lui direttamente quando viene in Italia. Temo infatti che la vendita per corrispondenza sia un po' un'attività di ripiego; gli ho comunque fatto notare queste mie osservazioni (specificando che le facevo non per protestare - tanto non serviva a niente - ma per fargli comprendere che comunque la parte documentale è importante e che siamo rimasti un po' delusi rispetto alle aspettative); lui si è limitato a ringraziare ma non è entrato nel merito delle osservazioni; spero ne tenga conto, però è bene chiedergli prima che documenti invia (fatture ecc).

Per fortuna, a causa di un guasto del suo computer, il signor Tonn non mi aveva risposto in merito alla disponibilità di altre piante, per cui ho provato presso due altri fornitori, uno tedesco, Schwerter Orchideen e uno inglese Easy Orchids.

Schwerter ha un sito molto accattivante (direi troppo, sono andato a controllare una cosa per questo post e ci sono cascato di nuovo! Lo spirito era forte, ma ... la tastiera debole) e prezzi più alti che in Italia (il listino riporta i prezzi al netto d'IVA, cosa che semplifica loro il lavoro in caso di variazione di aliquota, ma che alla fine porta a un rincaro del 10%).

Rispondono molto velocemente alle richieste di informazioni ed inviano i dati identificativi per monitorare l'invio.

Documentazione completa dell'acquisto come per Nardotto (fattura ed elenco Cites).

Ho comprato un Paphio philippinense var laevigatum, un Paphio Niveum, un Paphio Greyi, un Paphio Maudiae vinicolor in fiore, due Paphio Callosum e un Armeniacum, tutte definite "forza fiore"

Il pacco ha viaggiato con DHL Premium ed è arrivato velocemente in un paio di giorni, con monitoraggio passaggio per passaggio. Peraltro la spedizione costa 22 euro.

L'imballo è curatissimo come vedete.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ecco le piante: il Philippinense (in alto a sinistra) e i due Callosum (agli angoli in basso) sono splendidi, il Niveum e l'Armeniacum (in centro) mi sembrano rispondenti alle aspettative; il "vinicolor" (qui già rinvasato) era molto bello ma - come vedete - era quasi privo di radici; ciononostante è riuscito a fiorire (e dal colore sembra che abbia tracannato parecchio...), e a fare nuove radici e in autunno nuovi germogli.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il Greyi (in mezzo in basso) invece è apparso subito malaticcio, era una pianta sfiorita che non ha messo nuovi getti; curiosamente ha fatto nuove radici, ma temo che andrà a perdersi, adesso ha le foglie praticamente gialle.

Nel complesso, a parte il Greyi, sono rimasto molto contento come per Nardotto. Il sito chiede di lasciare un commento che (non lo sapevo) viene poi pubblicato; ho segnalato anche che due piante avevano problemi; ho visto che l'hanno lasciato, comunque praticamente tutti gli altri commenti erano di apprezzamento, tranne uno ogni tanto.

In autunno erano così:

Niveum

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Philipp.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Greyi

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Vinicolor (con i due getti)

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Callosum

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Non ho fatto l'Armeniacum, che aveva comunque fatto una foglia e cominciato a far crescere il figlio.

Rifarei come per Nardotto l'acquisto.



Infine ho provato con Easy Orchids in Gran Bretagna

Da loro ho preso un Paphio Roebelenii, un Micranthum, un piccolo Sanderianum a poco più di 30 euro (volevo capire se - costando quattro volte meno che da Tonn - bisognava usare una lente di ingrandimento per vederlo) e un Henryanum.

Mi hanno fatto notare che il Roebelenii era in fiore e che non potevano garantire una consegna veloce in Italia senza che il fiore si rovinasse, per cui hanno chiesto conferma; a me interessava la pianta per cui ho accettato.
Lo scambio di corrispondenza è stato molto veloce, ma il lato negativo è stata proprio la consegna. Spediscono infatti tramite Royal mail, la quale si appoggia a Poste italiane e alla sua dogana "riservata".
La tracciatura via internet della spedizione purtroppo è poco funzionale una volta che il pacco ha lasciato la Gran Bretagna ed ho dovuto penare parecchio per riuscire ad ottenere il pacco che - ovviamente - si era fermato in dogana a Milano.

Il risultato è stato che le piante in partenza sicuramente erano molto belle, ma sono state abbondantemente "shakerate" durante il viaggio; inoltre erano state imballate piuttosto male, tanto che i bastoncini che hanno messo sperando di tenere ferme le piante hanno infilzato alcune foglie.

in ordine in senso orario: Roebelenii, Sanderianum, Henryanum, Micranthum


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Strage di radici rotte, sppèrattutto dell'Henryanum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ho segnalato la cosa (con foto) anche qui solo per "informazione", ma non mi hanno risposto, probabilmente si vergognavano un po'.

Le piante hanno passato praticamente tutta l'estate a ... leccarsi le ferite, però la buona qualità iniziale ha fatto in modo che a settembre si fossero tutte in qualche modo riprese.

Robel.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sander.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Gli altri... mi sono dimeticato di immortalarli, comunque il Michrantum è il meglio messo, anche l'Henryanum si sta risvegliando, ma di sicuro per due - tre anni non vedrò niente.

Anche qui problema documenti, mandano solo un riepilogo via mail dalla cui stampa però si riescono ad evincere tutti i dati di acquisto, ma nel pacco niente.
Nel complesso ritengo che gli acquisti oltre manica debbano scontare il problema dei trasporti, quindi sicuramente non lo rifarei.

Una cosa curiosa, le piante comprate in Italia hanno delle tracce bianche di calcare sulle foglie, che non sono venute via neanche piazzandole sotto un violento acquazzone (che ha lavato anche me), quelle straniere no.

In conclusione credo che o si ha un rapporto di conoscenza diretta con il coltivatore per farsi scegliere con fiducia da lui le piante che vi invierà oppure per gli acquisti via internet bisognerebbe forse astenersi dal prendere piante di valore singolarmente elevato, per evitare che - se non corrispondono alle proprie aspettative (magari peraltro eccessive) - si resti con l'idea di aver buttato i soldi.
Spero che altri possano descrivere in modo dettagliato le loro esperienze, anche se evdentemente ogni spedizione ed ogni pianta, come mi è stato giustamente fatto notare, fanno un po' storia a sé.

Ciao
Roberto
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Dove trovare quello che ci occorre Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Ricerca personalizzata


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.881